us it

CORTONA, 16 LUGLIO
27 SETTEMBRE 2015

BEHIND THE SCENES

DIETRO LE SCENE

in conversazione con... Elena Perlino

di Arianna Rinaldo

"Cerco di passare più tempo possibile con le persone che fotografo: nel caso delle donne nigeriane abbiamo condiviso messe pentecostali, ore in strada o nei centri di detenzione, compleanni, visite ginecologiche, plantain fritto e sedute dal parrucchiere. La porta in faccia credo sia un aspetto ricorrente e imprescindibile del lavoro del fotografo: che si tratti di prostitute africane o del tuo vicino di pianerottolo, non tutti hanno voglia di essere fotografati".

SCOPRI L'APPROFONDIMENTO

DIETRO LE SCENE

in conversazione con... Phillip Toledano

di Arianna Rinaldo

"I actually think that in some of the work I was making early on, I was trying to articulate very personal things, but I didn't quite know how to express myself. I never really expect anyone to be interested in anything I do! After all, why would they? It's my own weird shit that I’m talking about. I think maybe we'd all like to talk honestly to each other, but it's just not the way society is structured".

SCOPRI L'APPROFONDIMENTO

DIETRO LE SCENE

in conversazione con... James Whitlow Delano

di Arianna Rinaldo

"Japan is still a monoculture and that is why the society is aging.  There is almost no immigration, and people here are not having children.  Large immigration, as seen in Europe, particularly when it comes to boats arriving on the Mediterranean coastline or over the border in the US, just does not happen here.  For that reason, a large part of my time is putting people at ease here with a big foreigner (I am not that big by European standards), and the good and bad that can come with that".

SCOPRI L'APPROFONDIMENTO

DIETRO LE SCENE

in conversazione con... Exposed Project

di Arianna Rinaldo

I “ragazzi” (mi viene da chiamarli così perché son giovani, entusiasti, freschi e creativi) di Exposed si sono trasferiti da Milano a Camucia, quel paese dove arriva il treno per andare a Cortona e che si trova, appunto, in pianura, sotto la collina, che è Cortona…..dicevo si sono trasferiti a Camucia per un po’ per portare avanti il progetto DETOUR commissionato da Cortona On The Move 2015.

SCOPRI L'APPROFONDIMENTO

Ultime da Twitter

Pubblicità